edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

Radicale, come l’architettura europea e giapponese degli anni 70. Ancora più radicale, come gli abiti per i detenuti degli istituiti di correzione. Da queste ispirazioni estreme e visionarie si poteva creare un concept fashion? Nessun problema per Eward Cumis, giovane designer che con la collezione SS 2015 “Colour Me In” ha vinto il primo premio al ModaFad show.

Cuming è originario di Sidney, si è diplomato allo IED di Barcellona all’interno di un programma presso la University of Westminster, in Inghilterra. Proprio dal suo corso di laurea nasce “Colour Me In”, fondendo forme oversize, colori zuccherosi e stratificazioni in puro stile Archigram, gruppo londinese d’avanguardia architettonica nato negli 60 che ha ispirato intere generazioni d’architetti.

Il designer spagnolo ci veste con un collage di media, cartoon, riviste e telegrammi (da cui “archi-grams”) in cui i testi si intrecciano a raffigurazioni pop, ironizzando sul progetto, e trasformando l’abito in un processo di comunicazione coloratissima e fresco, in linea con il consumismo di massa e con la realtà urbana di oggi. Processi di lunga data, che hanno radici proprio in quegli anni. 

Foto: Javier Castán
Assistente styling: Farida Henaway
Modelle: Claudia Coll @ Traffic, Jean Phillip Happi @ 5th Avenue

Grooming: Igor Losada Santos

Foto via edwardcuming.com

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions

edward cuming, colour me in, ltvs, lancia trendvisions