Daniel Van Dijck: ripensare gli oggetti di uso comune

La serie “Eccentric Plates” di Daniel Van Dijck ripensa e ridisegna un set di piatti da tavola, secondo una nuova logica. Il designer, infatti, ama esplorare la storia degli oggetti e capire come cambia il loro utilizzo nel corso degli anni. Nascono così dei pezzi unici ottenuti tramite accostamenti di materiali diversi o lavorazioni inedite.

Stampi morbidi permettono di ottenere ogni volta oggetti nuovi, diversi gli uni dagli altri. Il designer gioca con rame e ottone e lascia all’interno dei piatti in ceramica delle bolle d’aria, per simboleggiare cosa accade al nostro corpo durante la digestione del cibo. Alcune creazioni sono più “eccentriche” delle altre e, da qui, deriva il nome della serie, basata tutta sulla sperimentazione.

© Daniel van Dijck

Vota