art
Esserci senza comparire: il “Mirage” di Doug Aitken

Una casa unica nel suo genere, una sorprendente opera di land art che si integra e auto disintegra nella natura. È “Mirage”, installazione dell’artista Doug Aitken, noto a livello mondiale per l’impatto potente delle sue creazioni multimediali che indagano la memoria popolare relazionandola all’evoluzione del paesaggio urbano.

Si tratta di una vera e propria abitazione completamente ricoperta di specchi, posta al centro della valle desertica di Coachella, nel sud della California. La struttura è stata eretta in occasione del festival “Desert X” e funziona come un caleidoscopio al contrario: essa riflette tutto ciò che le sta intorno, mimetizzandosi alla perfezione nell’ambiente, “essendo” senza in realtà “comparire”. E apparendo a chi la osserva quasi come un “miraggio”, difficile da trovare e distinguere, in un primo momento, proprio perché perfettamente integrata nell’ambiente.  L’intento? Annullare i confini, sia quelli interni che quelli esterni, analizzando il concetto di abitazione periferica tradizionale e scardinandolo dall’immaginario comune.

© Doug Aitken 

Vota