Maria Svarbova: alla ricerca della perfezione

Maria Svarbova, classe 1988, è nata in Slovacchia, dove vive attualmente. I suoi studi hanno riguardato l’archeologia, ma la passione per la fotografia si è fatta viva presto e, in pochi anni, il suo talento ha conquistato pubblicazioni importanti come "Vogue", "Forbes", "The Guardian". Il suo concept pulito ed essenziale si unisce a colori vividi e il risultato è uno stile inconfondibile e riconoscibilissimo.

La serie “Swimming Pool” analizza il rapporto tra figure statiche di donne e l’ambiente che le circonda: piscine dalle atmosfere rarefatte, quasi fiabesche, dove tutto resta composto e privo di emozioni. Non c’è gioia né gioco negli scatti di Maria Svarbova, anche se l’ambiente lo richiederebbe prepotentemente. Ciò che resta all’osservatore sono emozioni contrastanti. Le atmosfere da lei ricreate sono retrò, quasi cinematografiche, fanno sognare e al tempo stesso comunicano malinconia. Ciò che resta è il piacere nell’osservare un’immagine dalla composizione perfetta, che racconta di esseri umani quasi futuristici ed onirici.

© Maria Svarbova

Vota