guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

Guoman Liao sa catturare l’enigma senza tempo di un fotoritratto. Sa come giocare con l’ambiguità, come raccontarla per immagini, attraverso set design nostalgici, luci e ombre misteriose, pose che creano atmosfere surreali e inafferabili.

Di fatto, Guoman cattura ciò che più il ritratto ha di elusivo, per restituircelo in modo ancora più sfuggente e in un contesto minimale, dove pochissimi aggiustamenti su alcune variabili fotografiche scatenano gli elementi essenziali di un racconto per immagini.

Interessato all’arte fin da bambino, Guoman vince a 6 anni un concorso di pittura in Cina, Paese dov’è nato e cresciuto. La sua passione per la fotografia nasce invece relativamente tardi, all’università, dove ha studiato sociologia.

Oggi, a 28 anni, l’artista ha trasformato l’uso del mezzo, da documentaristico a espressivo, con la fotografia d’arte e di moda. I suoi maestri ispiratori sono Guy Bourdin, Deborah Turbeville e Irving Pen, che influenzano radicalmente il suo stile personale, delicato, sfuggente e dolcemente oscuro.

Foto via guomanliao.com

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography

guoman liao, ltvs, lancia trendvisions, photography