katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

La tecnologia digitale ha riportato in primo piano il tema dell’autenticità della fotografia, mai così manipolabile come oggi. È in questo universo incerto che si addentra la ricerca di Katie Sturgess, con la sua serie "Simulated Simulacra".

L'ultimo lavoro della fotografa di Sheffield cerca di creare un'illusione. Le sue nature morte sembrano generate al computer, riconoscendo così al processo digitale le capacità potenzialmente opposte di sfidare e confermare la credibilità del medium, oggi in procinto di cambiare la nostra relazione con le immagini.

Il suo progetto ci porta al momento dell'incontro con la fotografia, oggi generata da apparecchi sempre più simili a sofisticati robot. Punta inoltre l'obiettivo sulla possibilità di manipolare le immagini all'infinito, una volta diffuse. Di conseguenza, ci invita a metterne in dubbio l'attendibilità.

Nell'era digitale si mescolano i confini tra autenticità e contraffazione, tra appropriazione e simulazione del reale. In uno scenario inedito, Katie Sturgess sceglie di non riscoprire le tecniche passate della fotografia, ma di andare alla ricerca di nuovi linguaggi, sulla soglia di un futuro che ci fa sfiorare le nuove opportunità offerte dal mezzo, senza ancora farcele afferrare.

Foto via katiesturgess.com

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions

katie sturgess, simulated simulacra, ltvs, lancia trendvisions