Taeg Nishimoto, specchi fluidi

La serie di specchi da parete "Liquid" di Taeg Nishimoto gioca con texture fluide e con gli effetti ottici dati dalla combinazione di due materiali: cemento e vetro. Si tratta di specchi personalizzati usando l'espediente della colata di cemento (da cui il nome).

Ogni singolo pezzo documenta il flusso di calcestruzzo ricevuto, mentre viene colato nello stampo, dando vita ad oggetti unici. Come risultato finale vi è un disegno sulla superficie di ciascuno specchio che nella sua casualità sembra evocare paesaggi naturali. Come un cielo offuscato di nuvole o una luna piena che sorge dall'oscurità

© taegnishimoto 

Vota

Iscriviti alla nostra Newsletter