Tra passato e futuro: The Poli House

Negli ultimi anni, The Polishuk House, edificio storico situato nella Magen David Square di Tel Aviv, è rimasto abbandonato a sé stesso e senza alcuna destinazione d’uso. È stato quando un gruppo di investitori locali ha deciso di restaurarlo e affidare a Nitza Szmuk Architects i lavori di riqualificazione, che la struttura si è trasformata in un boutique hotel all’avanguardia.

Gli interni portano la firma di Karim Rashid, che ha realizzato anche la meravigliosa piscina sul tetto. Il pluripremiato designer si è lasciato ispirare dalla sfaccettata palette di colori della città, che ha riportato negli arredi: rosa, giallo, blu e verde. Mixandoli ad arte, ha dato vita ad ambienti moderni, ma che non snaturano quella che è l’essenza dell’edificio, realizzato nel 1930 dal Bauhaus. Dell’heritage di quest’ultimo vengono conservate le linee essenziali e funzionali, arricchite dal tocco eclettico e  futurista di Rashid, che traghetta una struttura architettonica storica direttamente nel futuro.
Oggi il Poli House fa parte della fortunata catena Brown Hotels.

© Poli House

Vota